Ruota il dispositivo per accedere correttamente ai contenuti del sito.

Share
Facebook Twitter

    News

    LA SOLIDARIETÀ VIAGGIA SU QUATTRO RUOTE.

    Una nuova auto per il "Tavolo della Solidarietà"

    Alcuni giorni fa è stata consegnata un’autovettura al "Tavolo della Solidarietà" del centro rotaliano. Creato il 21 maggio di dieci anni fa per volontà di Comune, Parrocchia, società San Vincenzo De Paoli, Caritas e Circolo Acli, fin dalla sua nascita il "Tavolo" ha risposto concretamente alle richieste di aiuto economico e alimentare che provengono dal territorio, in particolare a sostegno delle famiglie in difficoltà.

    La Cassa Rurale ha voluto premiare l’impegno del Tavolo con un contributo destinato all’acquisto del nuovo autoveicolo. Il mezzo faciliterà il lavoro degli operatori che non dovranno più ricorrere alla propria auto privata per gli spostamenti legati all’attività di volontariato.

    L’automobile è stata consegnata all’interno del Convento dei Frati Francescani di Mezzolombardo alla presenza del presidente del Tavolo della Solidarietà, Guido Tait, di Mauro Mendini, presidente della Cassa Rurale Rotaliana e Giovo, del sindaco di Mezzolombardo Christian Girardi e dell’assessore alle Politiche Sociali Francesco Betalli.

    Il veicolo ha una livrea speciale: sulla carrozzeria è visibile il logo dell’associazione ma anche i colori e le forme del Tangram. Il gioco di origine cinese è protagonista dell’ultima campagna istituzionale della Cassa Rurale Rotaliana e Giovo, metafora di una comunità che lavora insieme per costruire il proprio futuro.

    Nel corso degli anni l’impegno del "Tavolo di Solidarietà" si è moltiplicato fino a raggiungere, dodici mesi fa, quattromila ore di volontariato.

    Alle attività tradizionali legate alla consegna dei pacchi viveri, se ne sono aggiunte altre: il sostegno alle famiglie a basso reddito per consentire ai giovani di coltivare la passione per lo sport, per la musica o per la cultura. Senza dimenticare i percorsi occupazionali che permettono a persone senza lavoro di mantenersi attive nella comunità.

    Con questa iniziativa, la Cassa Rurale Rotaliana e Giovo vuole confermare l’impegno a favore della comunità locale dove agisce nella quotidianità con la sede e la rete di filiali. La vocazione a ridistribuire sul territorio la ricchezza generata è un valore distintivo del credito cooperativo. Nel 2018 la Cassa Rurale ha sostenuto 185 interventi promossi dalle associazioni.